CIRCOLARE 11/2013

Bologna,03/11/2013

Caro Socio/a
con la presente siamo a comunicarti alcuni eventi relativi ai prossimi mesi:

-Raduno dei Giovani Campanari

Visto il consolidato successo delle precedenti edizioni, anche quest’anno abbiamo deciso di organizzare il 10° Raduno dei Giovani Campanari. Questa manifestazione nacque con l’intento di stimolare e promuovere la conoscenza e l’amicizia fra i campanari.
Quest’anno il Raduno si terrà

Domenica 17 Novembre 2013

nella Parrocchia di San Prospero di Campeggio, Monghidoro. La giornata inizierà alle ore 9.00 quando verrà aperto il campanile. Vi sarà una sospensione alle ore 9.45 per la S. Messa che sarà celebrata in memoria di tutti i campanari defunti.
Il pranzo inizierà alle ore 13. Il costo del pranzo sarà di 20 € e comprenderà anche un libro e una medaglia in ricordo della giornata; ai giovani campanari di età inferiore ai 25 anni il pranzo sarà offerto. Per partecipare al pranzo è necessaria la prenotazione a Angelo Zambon 338-3426122 entro Mercoledì 13 Novembre 2013.

-Gara delle Coppe

La tradizionale Gara delle Coppe si terrà:

Domenica 01 Dicembre 2013

sul campanile della Parrocchia di Sant’ Andrea di Quarto Superiore.
Il campanile sarà aperto per le prove tutte le sere della settimana antecedente alla gara fino alle ore 21.30. Sarà possibile provare anche sabato pomeriggio dalle 15 alle 18.
Durante la giornata della gara vi sarà una sospensione alle ore 11,00 per la celebrazione della S. Messa in memoria di tutti i campanari defunti.
Il giorno della gara sarà possibile partecipare al pranzo comunitario presso i locali della Parrocchia, prenotandosi telefonicamente al numero 340-2980024 (Borghi Simone) entro il 27/11/2013. Il costo del pranzo sarà di 20 €.

Nella speranza di ritrovarci numerosi a partecipare a questi eventi, Ti salutiamo cordialmente.

Il Consiglio Direttivo

Gara delle Coppe 2013

PROGRAMMA

1° CATEGORIA
3 scappate nei pezzi di San Pietro con 6 buttate prima di ogni scappata. In piedi: nella prima 2 d’organo e 18 vecchie in scala; nella seconda le 28 dell’Annunziata; nella terza 3 fatta campanini e mezze di Pizzocalvo con le 2 d’organo prima in mezzo e dopo. Calata e 2 buttate finali.

2° CATEGORIA
3 scappate nei pezzi di scala con 6 buttate solo nella prima scappata. In piedi: nella prima 2 d’organo e le 12 vecchie in scala; nella seconda le 18 vecchie in S. Pietro; nella terza le 24 di S. Bartolomeo in Certosa. Calata e 2 buttate finali.

3° CATEGORIA
Levata e scappata in quarto. In piedi 2 d’organo mezze e 18 vecchie in scala. Calata in organo e 2 buttate finali.

4° CATEGORIA
Levata e scappata in quarto. In piedi 2 d’organo e mezze in scala. Calata in quarto e relativa buttata.

CAMPIONATO

1° CATEGORIA 
Levata e scappata in quarto. In piedi 3 fatta campanini e mezze con le 2 d’organo prima in mezzo e dopo. Calata in quarto e relativa buttata. TUTTO DI CAMPANINO MATTO.

2° CATEGORIA
Levata e scappata in quarto. In piedi 3 fatta campanini e mezze con le 2 d’organo prima in mezzo e dopo. Calata in 3214 e 2 buttate finali.

3° CATEGORIA
Levata e scappata in quarto. In piedi 2 d’organo e le 12 di San Francesco in scala. Calata in organo e 2 buttate finali.

4° CATEGORIA
Levata e scappata in quarto. In piedi 2 d’organo e le 12 vecchie in scala. Calata e buttata finale in quarto.

TIRABASSE (libere a tutti)

12 martellate e 14 di Sirano tutte in scala.

REGOLAMENTO

1. La gara è destinata a squadre di 1° ,2°, 3° e 4° categoria.
2. Ogni squadra sarà composta da 4 campanari.
3. Si fa obbligo ad ogni campanaro di concorrere nella propria categoria e di suonare una sola volta fatta eccezione per la 4° che può avere un campanaro di categoria superiore.
4. Il peso delle 4 campane è di 9 q.li circa.
5. Il campanile sarà aperto per le prove tutti i giorni dal 25 Nov. al 29 Nov. dalle ore 18.00 fino alle ore 21.30 ed anche il giorno 30 Nov. dalle ore 15.00 alle 18.00.
6. Il giorno della gara è ammesso un breve doppio di prova tutto in quarto.
7. La gara avrà inizio alle ore 9.00. Vi sarà una sospensione alle ore 11.00 per la Santa Messa, riprenderà nel pomeriggio dopo il pranzo alle 14.30.
8. Gli organizzatori non si terranno responsabili di eventuali incidenti che potessero capitare durante le prove e nel giorno della gara.
9. Il giudizio della giuria sarà inappellabile.
10. Si raccomanda ai detentori delle coppe di consegnarle nella settimana della prova.

In ritardo ma comunque segno dei lavori che procedono

Di seguito il comunicato stampa di un lavoro che continua…

Martedì 8 ottobre 2013, ore 20.30 – Casa per la Pace

Venerdì 18 ottobre 2013, ore 17.30 e martedì 29 ottobre 2013, ore 21.00 – Casa della Conoscenza

FESTA INTERNAZIONALE DELLA STORIA
Campanari, alluvioni e “discoli” nei tre appuntamenti in programma a Casalecchio di Reno 
Martedì 8 ottobre, alle ore 20.30, presso la Casa per la Pace “La Filanda” (Via Canonici Renani 8 – Casalecchio di Reno), la Festa della Storia si apre a Casalecchio con una conferenza sulla tradizione campanaria bolognese.
Venerdì 18 ottobre, alle ore 17.30, secondo appuntamento della rassegna in Casa della Conoscenza (Via Porrettana 360 – Casalecchio di Reno), con la conferenza di Pier Luigi Chierici sulla Grande Piena del Reno del 1893.
Ultimo appuntamento casalecchiese martedì 29 ottobre alle ore 21.00, con una lettura-spettacolo con immagini sul reclusorio minorile dell’Abbadia di Bologna tra il 1822 e il 1849.
Il suono delle campane accompagna almeno dalla seconda metà del ‘500 la vita a Bologna, città dove l’arte campanaria ha rivaleggiato, dal campanile di San Petronio, con quella di San Pietro a Roma, acquisendo, anche grazie alla maestria dei suonatori, forme peculiari come il “doppio alla bolognese”. Un’occasione per sapere di più su questa difficile arte musicale, che ha raggiunto i suoi vertici alla fine del XIX secolo e che sta oggi “reclutando” una nuova generazione di giovani esecutori, sarà la conferenza La tradizione campanaria bolognese, condotta da Mirko Rossi e Giovanni Paltrinieri e curata dall’Unione Campanari Bolognesi in collaborazione con Consulta Escursionismo Bologna, che martedì 8 ottobre alle
ore 20.30, in Casa per la Pace, costituirà l’appuntamento inaugurale della X Festa Internazionale della Storia a Casalecchio di Reno. La conferenza sarà accompagnata da proiezioni di immagini, tra cui affascinanti panoramiche della città dall’alto dei campanili.
Collegato al tema della conferenza e nel programma della Festa della Storia, segnaliamo che domenica 13 ottobre, con partenza alle ore 9.00 da Via Emilia Ponente 162 (mercato del Pontelungo) a Bologna, si svolgerà un trekking da Borgo Panigale a Casalecchio e ritorno al cui interno, all’arrivo al Parco della Chiusa, i virtuosi dell’Unione Campanari Bolognesi proporranno un concerto tradizionale “alla bolognese” con le campane della Chiesa di San Martino.
Esattamente 120 anni fa, il 1 ottobre 1893, una piena di portata storica investì tutto il bacino idrografico del Reno, e anche Casalecchio non fu risparmiata dalla furia delle acque. Lo storico Pier Luigi Chierici, nella conferenza 1 ottobre 1893: la Grande Piena del Reno a Casalecchio… il vecchio fiumarolo racconta organizzata con la Biblioteca C. Pavese, ricostruirà l’alluvione e le sue conseguenze. Saranno in particolare descritti gli interventi che negli anni successivi portarono a dare al corso del fiume una sistemazione definitiva per mettere al riparo da eventi analoghi la città, migliorandone sensibilmente al contempo l’assetto urbanistico, e la “bandiga”, il ricco pasto che fu offerto alla fine dei lavori, nel 1894, ai 750 operai coinvolti (e che fu replicata nel centenario del 1° maggio 1994). L’appuntamento, in cui sarà proposta anche la visione di materiali e foto inedite, è per venerdì 18 ottobre alle ore 17.30, in Piazza delle Culture. 
L’ultimo appuntamento casalecchiese per la Festa della Storia è in programma martedì 29 ottobre, alle ore 21.00, sempre in Piazza delle Culture, con la lettura-spettacolo a più voci I discoli: bambini cattivi sotto sequestro. Il reclusorio pei discoli dell’Abbadia. Bologna 1822-1849., curata dalla Biblioteca C. Pavese e affidata all’Associazione Gruppo Legg’io. Da ricerche effettuate presso l’Archivio di Stato e l’Archivio della Provincia di Bologna è nata una narrazione, basata su verbali di interrogatorio e altri documenti e accompagnata da immagini d’epoca, sugli ospiti forzati del “Reclusorio pei Discoli” dell’Abbadia, costituito dal governo papalino di Bologna per la rieducazione di giovani soggetti ritenuti socialmente pericolosi ma non perseguibili dalla legge, tra la sua fondazione nel 1822, ad opera del Cardinal Legato Giuseppe Spina, e il 1849. Torna così alla luce la vita dei giovani “discoli”, prevalentemente giovani fuggiti di casa, miserabili e vagabondi questuanti, e delle guardie all’interno della casa di reclusione.
I tre appuntamenti casalecchiesi rientrano nel programma ufficiale della X edizione della Festa Internazionale della Storia (Bologna, 19-27 ottobre), la principale manifestazione europea del settore, incentrata nel 2013 sul tema “Noi: storia e futuro”. La Festa della Storia è organizzata dall’Università di Bologna, con l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e con la collaborazione di numerose istituzioni pubbliche e private; il sito ufficiale della manifestazione è www.festadellastoria.it.
Ingresso libero a tutte le iniziative
Per informazioni: Tel. 051.598300 – E-mail biblioteca@comune.casalecchio.bo.it
Casalecchio di Reno – 07/10/2013

Massimiliano Rubbi

(Ufficio Stampa)